Personaggi: Grace Jones, la Pantera ruggisce ancora

Grace Jones è un personaggio unico nel mondo della musica e del cinema. Nata il 19 maggio del 1948 a Spanish Town, in Giamaica, iniziò da giovanissima a proporsi come modella.

Iniziò a lavorare a New York e a Parigi, sfilando per Yves Saint Laurent e per lo stilista giapponese Kenzo Takada. Nella capitale francese posò anche per il grande fotografo

grace-jones-portfolio
Il primo album, Portfolio (1977)

Helmut Newton e dopo diverse copertine per Elle, Vogue, Der Stern, instaurò amicizie altolocate con personaggi del calibro di Jerry Hall, Jessica Lange, Giorgio Armani e Karl Lagerfeld. Il suo debutto cinematografico come attrice avvenne nel 1973 nel film La guerra di Gordon (Gordon’s War, 1973) in cui interpretava il ruolo di Mary, una giovane spacciatrice, pellicola di scarso successo. Nel 1977 Grace Jones conobbe l’illustratore e regista francese Jean-Paul Goude, con cui ebbe un’intensa relazione professionale (illustrò molte copertine dei suoi dischi) e sentimentale. Da Goude la Jones ebbe il suo unico figlio, oggi 37enne, di nome Paulo. Nel 1977 pubblicò il suo primo album, Portfolio, contenente la cover di La vie en rose, brano scritto e interpretato nel 1945 da Édith Piaf: fu un successo mondiale e l’inizio della sua strepitosa carriera di cantante. Grace Jones frequentava anche lo Studio 54 di New York, dove spesso fu vista in compagnia di Andy Warhol, di cui fu una devota discepola. Parallelamente ai successi discografici si ravvivò anche il suo interesse per il cinema, e stavolta il successo arrivò, accanto a divi del calibro di Arnold Schwarzenegger in Conan il distruttore (Conan the Destroyer, 1984)

Conan
Grace Jones è la guerriera Zula, alleata di Schwarzenegger in Conan il distruttore (1984)

e Bond-girl accanto a Roger Moore e Christopher Walken, in 007 Bersaglio Mobile (A View to a Kill, 1985).

a_view_to_a_kill_grace_jones_may_day_6
La locandina del film 007 Bersaglio mobile (1985), con Roger Moore e Grace Jones in evidenza

Nel 1986 fu la protagonista del film Vampin cui interpretava il ruolo della ballerina vampira Katrina, un personaggio cucito su misura per lei. Secondo l’autorevole sito di cinema Internet Movie DataBase, Grace Jones appare accreditata in tutto in 19 film, l’ultimo è Guttermdamerung (2016), un affresco visionario musicale con mostri sacri del rock come Iggy Pop, Slash, Nina Hagen, Henry Rollins. Ha collaborato con artisti di diversa estrazione come Luciano Pavarotti e Kylie Minogue, mentre Lady Gaga e Rihanna hanno dichiarato di aver tratto ispirazione per la loro carriera dalla cantante, attrice e modella giamaicana. Nel 1991 partecipò al Festival di Sanremo abbinando la sua partecipazione a Renato Zero, e interpretando Still Life (Spalle al muro).

1130092
Uno dei manifesti pubblicitari del film Guttermdamerung 

Grace Jones, fisico atletico e longilineo (alta 1,73) ha fatto dei suoi istrionici movimenti la chiave del suo successo, le sue movenze feline, unite ad una voce profonda e sensuale hanno incantato il suo eterogeneo pubblico. Icona gay per eccellenza, ha saputo essere musicalmente trasversale nelle sue interpretazioni.

i-ll-never-write-my-memories-grace-jones-500-712797_tn
La copertina della sua biografia

Stupire è sempre stato stato il suo modus vivendi. Nel 2015, a 67 anni, è esibita in una performance cantando e roteando un hula-hop, semplicemente vestita del body painting del grande artista Keith Haring, mostrando ancora un fisico invidiabile e mandando il pubblico in delirio, come solo una grande star può fare con la sua presenza scenica.

Nel 2015 ha scritto un libro biografico dall’ironico titolo I’ll Never Write My Memoirs (Non scriverò mai le mie memorie). Ci stupirai ancora Grace? Sì, ne siamo certi.

 

Photogallery

 

 

Annunci

I commenti sono chiusi.

Creato su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: