Comici & Personaggi: Antonio Albanese

Inauguriamo una nuova tipologia di articoli sul blog. In passato ebbi una mezza idea di un progetto per un libro con questa impostazione, ma per vari motivi non fu mai realizzato. Comici & Personaggi sarà strutturato in questo modo: una breve biografia dell’attore o dell’attrice e una carrellata sui loro pazzeschi personaggi, creati per divertire il pubblico, ma anche per far riflettere, corredata di foto e link a video. Far riflettere perché? Ogni personaggio creato da un comico ha sempre una ispirazione dalla realtà, viene amplificato, rivisto, corretto, sezionato, esagerato, ma guardiamoci attorno ogni giorno: quanti personaggi vediamo in giro? talvolta anche noi stessi, allo specchio…..

Partiamo con Antonio Albanese.

Antonio Albanese è nato a Lecco il 10 ottobre 1964, da genitori siciliani della provincia di Palermo. Dopo un inizio come conduttore radiofonico e un diploma alla scuola d’arte drammatica Paolo Grassi di Milano (1991) scopre la sua passione per la comicità e inizia ad esibirsi sul palco dello storico teatro Zelig di Milano e partecipando a Bologna al festival per comici La zanzara d’oro.

Fa parte degli inviati del Tg delle Vacanze su Canale 5, partecipa al Maurizio Costanzo Show nel 1992, ed è ospite fisso a Su la testa!, il varietà di Paolo Rossi,sempre nel 1992. L’esplosione e il raggiungimento del grande successo arriva con Mai dire gol, trasmissione tv  leggendaria condotta dalla Gialappa’s Band, e in seguito con Mai dire lunedì con il Mago Forest. Inoltre è stato protagonista di Comici (2000), Non c’è problema! (2003) ed è apparso in Che tempo che fa, condotto da Fabio Fazio, come ospite fisso. Al cinema debutta come regista e protagonista in Uomo d’acqua dolce (1996). Dirige e interpreta La fame e la sete (1999). Dopo diversi ruoli drammatici, nel 2011 Qualunquemente è un successo al botteghino, l’anno successivo segue Tutto tutto niente niente. Numerose le esperienze teatrali.

I PERSONAGGI

EPIFANIO: Esordio: 1992, Su la testa! Epifanio è un ometto strampalato, ingenuo e gentile. Indossa sempre un cappotto marrone a quadretti, una sciarpa, occhiali da vista con lenti piuttosto spesse. Cammina in modo buffo, mettendo le mani dietro la schiena, spesso si sistema gli occhiali con un dito ed emette un strano suono attraverso una vibrazione labiale. Nel 1993 affianca alla conduzione di Mai dire gol Teo Teocoli. E’ il protagonista, per look, movenze e carattere, del film Uomo d’acqua dolce, anche se nella pellicola il personaggio si chiama Antonio.

Teo Teocoli and Antonio Albanese in the TV studio of
Teo Teocoli (nei panni di Peo Pericoli) e Antonio Albanese (Epifanio), nell’edizione di mai dire gol 1993/94 (Italia 1)

—————————————————-

IVO PEREGO: Esordio: 1992, Su la testa! L’ingegner Ivo Perego veste sportivo, porta occhiali da vistaimportanti e indossa sempre un collarino; è un industriale brianzolo con tutti gli stereotipi del caso; è sposato e ha un figlio, tossicodipendente, di nome Manuel. Vive per il lavoro, è attaccato ai soldi e produce eternit in un capannone della Brianza, anche se consapevole che ne sia vietata la produzione… “l’economia deve andare avanti!”. Appare anche nel film La fame e la sete, in cui è uno dei tre fratelli di origine siciliana, che tornano in Sicilia per le esequie del padre. Nel film però non ha figli e il suo stabilimento è un catenificio. E’ gretto, razzista, tradisce la moglie con la procace segretaria. Irresistibili i suoi sketch a Che tempo che fa.

IVO PEREGO
Antonio Albanese nei panni dell’industriale Ivo Perego

ALEX DRASTICO: Esordio: 1992, Su la testa!/Maurizio Costanzo Show. Alex Drastico è un disoccupato siciliano, amante della cucina, non troppo in forma, spesso indossa una camicia rosa, ama puntare il dito. E’ di carattere irascibile, non un simbolo di signorilità nel linguaggio e nella gestualità; irresistibile nei suoi monologhi in siciliano, su tutti quello della maledizione al ladro del “suo” motorino.

—————————————————-

FRENGO E STOP. Esordio: 1993, Mai dire gol. Frengo è un dj, tifoso sfegatato del Foggia allenato da Zdenek “simpatia” Zeman, suo idolo indiscusso.  Le sue cronache delle partite sono entrate nella leggenda; il racconto della gara, quasi fosse un’esperienza mistica, ha permesso a Frengo di entrare nella simpatia di tutti gli appassionati di calcio e non solo. Spesso all’intervallo descrive gare di karaoke, tombole e giochi di gruppo, che si tengono nello spogliatoio. Formidabili alcuni termini coniati in pseudo dialetto foggiano come “recchije d’ gomm” (orecchie di gomma), “cigh d’ laup” (ciglia da lupo). Quando il Foggia perde è solito portare in spalla una grossa croce autoflagellandosi. Ha una fidanzata di nome Nirvana e un ambiguo amico, Francis.Frengo_e_Stop

——————————————-

PIER PIERO. Esordio 1993, Mai dire gol. Pier Piero E’ il delicato giardiniere di Arcore, leggermente gay, si dedica alla cura delle piante, ama cantare, ballare e tifa … Inter! Curiosità: quando fu arrestato un  vero giardiniere di Arcore, alcuni giornali riportarono “Arrestato Pier Piero!”, forza della popolarità!!! La sua frase? “Che scandalo è??!!!”

—————————————————————————-

CETTO LA QUALUNQUE. Esordio 1993, Mai dire gol. Cetto Laqualunque è un politico e imprenditore calabrese: praticamente è l’immagine di tutto quello che un politico non dovrebbe essere. E’ corrotto, perverso, disprezza la natura ed esalta il cemento, non ama i poveri, usa le donne solo per i suoi desideri. E’ ignorante e trasforma molte parole in avverbio aggiungendo il suffisso –mente (Comunquemente, Infattamente, Qualunquemente, Spessamente etc.). Il suo motto è “Cchiù pilu pi tutti“, evito la traduzione. Molti sostengono che, se si fosse veramente presentato alle elezioni, qualche chances di vittoria l’avrebbe avuta, in quanto rivelatosi non così peggio di alcuni candidati reali. Indossa spesso un abito bianco a righe lilla, è sempre elegante, ma mai sobrio. Protagonista del film Qualunquemente e co-protagonista di Tutto tutto niente niente.

qualunquemente-teaser-poster-3 (1)
Due dei manifesti elettorali di Cetto

Antonio Albanese ha interpretato molti altri personaggi, come Agente 2001, Pier Peter, il Ministro della Paura, il Sommelier, Rodolfo Favaretto, Mino Martinelli (il filosofo cocainomane), Frengo Stoppato (l’evoluzione di Frengo e stop in Tutto tutto niente niente) e Pacifico… ma fermiamoci qui….

Annunci

I commenti sono chiusi.

Creato su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: